Amazon ritira due libri pericolosi

Amazon ritira due libri pericolosi

Via quei libri dai propri scaffali virtuali. Amazon ha ritirato due volumi dalle vendite perché potrebbero fornire pericolosi consigli contro l’autismo. I due titoli finiti sotto esame sono “Guarire i sintomi conosciuti come autismo” e “Combattere l’autismo e vincere”. Ad accusarli è stato la rivista Wired.

Secondo Wired i trattamenti tanto osannati in questi testi includono bere, fare il bagno e produrre clisteri con una sostanza tossica simile alla candeggina.
“Gli scaffali virtuali di Amazon sono pieni di titoli che raccomandano una lunga lista di cure per autismo non dimostrate e pericolose, tra cui sesso, yoga, latte di cammello, terapia elettroconvulsiva”, dice Wired.
Il primo libro (“Guarire i sintomi conosciuti come autismo”) istruisce i genitori su come produrre biossido di cloro, una sostanza simile alla candeggina che a volte viene commercializzata come “Miracle Mineral Solution”. Ai genitori di bambini autistici viene consigliato di farla bere ai piccoli.
Sebbene la sostanza non sia mai stata scientificamente verificata come trattamento per qualsiasi condizione, se si effettua una ricerca su Amazon inserendo “Miracle Mineral Solution” appaiono più di 25 libri che ne esaltano i presunti benefici.
Eppure, nel 2010, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha avvertito che il diossido di cloro, utilizzato in questo modo, “può causare nausea, vomito, diarrea e sintomi di grave disidratazione e che rappresenta un rischio significativo per la salute dei consumatori”.
In Fight Autism and Win, “Combattere l’autismo e vincere”, secondo Wired gli autori indirizzano i genitori a somministrare ai bambini autistici dosi di un medicinale chiamato DMSA, un farmaco usato per trattare l’avvelenamento da piombo. Nel 2014, la FDA ha specificamente messo in guardia contro l’uso non controllato dei farmaci. “Le procedure che coinvolgono agenti di chelazione comportano rischi significativi e dovrebbero essere eseguite solo sotto controllo medico”, si legge nell’avvertenza.
Per i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, non esiste una cura nota per il disturbo dello spettro autistico, ma esistono una serie di libri che sostengono che i genitori possono addirittura curarli attraverso approcci scientificamente non dimostrati.
Da qui la decisione di Amazon di rimuovere i due testi dalle vendite. In realtà, secondo quanto riportato da Cncb, Amazon non ha confermato se la rimozione dei libri sia il risultato diretto delle recenti critiche. Di certo, non saranno più acquistabili online sulla piattaforma.
Jane Harris, direttore degli affari esteri e del cambiamento sociale della National Autistic Society, organizzazione benefica britannica che si occupa di persone con autismo, sostiene che Amazon debba fare di più per impedire che informazioni dannose vengano diffuse online.
“Nessun rivenditore responsabile dovrebbe offrire una piattaforma alle persone che promuovono prodotti pericolosi per le famiglie vulnerabili. Dobbiamo fare tutto il possibile per proteggere le persone dai ciarlatani”, aggiunge Harris.
I libri non sempre sono fonte di cultura…

www.greeenme.it

1 Comment
  • Carlo Hanau
    Posted at 10:07h, 28 Aprile Rispondi

    Per fortuna si comincia. C’è ancora tanto lavoro di pulizia da fare per ridurre il mercato dei ciarlatani. Carlo Hanau
    Fortunately it begins. There is still a lot of cleaning work to do to reduce the market for charlatans. Carlo Hanau

Post A Comment