Corso di formazione per insegnanti

Corso di formazione per insegnanti

Programma del corso di formazione per insegnanti

Analisi comportamentale applicata per aumentare la comunicazione e le abilità di alunni con disturbi dello spettro autistico

DESCRIZIONE DEL CORSO

Il corso offre a insegnanti di diversi ordini e gradi di scuola una descrizione ampia e approfondita dei principi e delle tecniche dell’Analisi del comportamento applicata (ABA, Applied Behavior Analysis) e dei possibili impieghi in favore di bambini con disturbi dello spettro autistico. Vengono descritte procedure e tecniche che hanno lo scopo di aumentare i comportamenti sociali e ridurre quelli problematici. Riguardo all’aspetto didattico-educativo vengono forniti strumenti per migliorare abilità e competenze del bambino: rispondere a istruzioni e compiti assegnati, imitare comportamenti, fare richieste, giocare in modo funzionale, collaborare con l’insegnante, partecipare alle routine, comunicare e interagire. Infine, si vuole favorire, quanto più possibile, l’inclusione scolastica, progettando e organizzando gli ambienti di apprendimento e le attività in modo da permettere all’alunno con autismo di partecipare alla vita di classe nella maniera più attiva e autonoma possibile.

INFORMAZIONI GENERALI

il tema

I disturbi dello spettro autistico rappresentano una sfida educativa per tutti gli attori che lavorano all’attuazione del piano educativo individualizzato per bambini con tale diagnosi. La diagnosi si presenta con caratteristiche cliniche complesse che vanno dai disturbi della comunicazione, interazione sociale e comportamenti ripetitivi, insieme a interessi ristretti. Insieme a questi disturbi frequentemente sono presenti altre problematiche dello sviluppo come disturbi del comportamento alimentare, del sonno, dell’apprendimento, disturbi d’ansia e disabilità intellettiva. L’autismo è oramai una sindrome molto comune, ciascuna scuola è chiamata ad affrontare in particolar modo tale sfida educativa offrendo una formazione specifica alle figure di riferimento del bambino. Parallelamente, negli ultimi anni i trattamenti intensivi precoci e comportamentali si sono dimostrati efficaci nell’incrementare le abilità dei bambini con autismo riducendo i comportamenti problema. Fra gli interventi comportamentali più studiati e validati dalla letteratura troviamo l’analisi del comportamento applicata che prevede l’uso di procedure specifiche per la valutazione e l’intervento educativo con il bambino, l’inclusione della famiglia e della scuola all’interno del trattamento e il continuo monitoraggio e supervisione del processo educativo. A Tale scopo risultano molto utili programmi di formazione e supervisione basato su tale approccio che mirano a trasferire alle persone in formazione delle conoscenze e competenze fondamentali per l’insegnamento a bambini con tali disabilità.

Le finalità, gli obiettivi e la metodologia di lavoro: 

Il corso intende fornire alle persone in formazione conoscenze e competenze relative alla valutazione e all’intervento educativo per bambini con autismo. Più specificamente, il corso intende affrontare le seguenti informazioni di base:

  • Clinica dei disturbi dello spettro autistico e altri disturbi del neuro sviluppo;
  • Strategie d’insegnamento basate sulle evidenze scientifiche per incrementare le abilità e la comunicazione funzionale per bambini con tale diagnosi;
  • Analizzare e attuare piani educativi volti a ridurre comportamenti disfunzionali;
  • Supporto alla socializzazione con altri pari;
  • Supporto alle autonomie di base;
  • Supporto alla didattica;
  • Discussione di casi.

I docenti proporranno lezioni che includono proiezioni di slide, visione e discussione di casi clinici attraverso video, attività di role-playing dove si cercherà di simulare l’insegnamento e le problematiche da affrontare sul campo, predisposizione di circle-time per l’analisi di bisogni della classe in formazione e la condivisione di esperienze e soluzioni pragmatiche per affrontare i problemi educativi emergenti, schede di auto-apprendimento attraverso checklist rilasciate dai docenti e momenti di auto-valutazione attraverso i questionari redatti dall’ente di formazione.

Partecipanti e iscrizione

Il corso è aperto a un numero minimo di 10 insegnanti fino ad un massimo di 40.

Possono partecipare insegnanti curricolari della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e di secondo grado e insegnanti di sostegno.

Durata e calendario

La durata del corso è di 20 ore.

Titoli e attestati

Al termine del corso gli insegnanti riceveranno un attestato di partecipazione.

Costo

Il costo a partecipante è di € 200,00.

Docenti del corso

I docenti impegnati nel corso hanno esperienza certificata nell’analisi del comportamento applicata e nel trattamento di bambini con disabilità nello sviluppo. 

Contenuti

  • Disturbi dello spettro autistico e tecniche d’insegnamento ABA;
  • Comunicazione funzionale e comunicazione aumentativa alternativa, CAA;
  • Gioco funzionale e interazione sociale;
  • Comportamenti problema: analisi e modalità di intervento.
  • Insegnamento delle autonomie e didattica speciale.
Modulo 1 – Disturbi dello spettro autistico e tecniche d’insegnamento ABA

–        Principali caratteristiche sintomatologiche e neuropsicologiche dei disturbi dello spettro autistico.

–        Trattamenti clinici validati dalla letteratura scientifica, indicati dalle Linee guida nazionali e internazionali.

–        Valutare le abilità funzionali del bambino e impostare un piano d’intervento con obiettivi che coinvolgano la famiglia.

–        Aumentare la motivazione all’apprendimento del bambino: analizzare gli interessi attraverso la valutazione delle preferenze. Utilizzare schemi di rinforzo.

–        Tecniche di insegnamento: apprendimento senza errori; aiuti fisici, verbali, visivi.

–        Organizzare l’ambiente scolastico per l’insegnamento strutturato e le attività indipendenti.

–        Acquisizione, mantenimento e generalizzazione dei comportamenti funzionali.

–        Monitoraggio degli obiettivi educativi attraverso prese dati e analisi dei risultati.

–        Esercitazione: Tecniche di insegnamento e gestione degli aiuti.

 

Modulo 2 – Comunicazione funzionale e comunicazione aumentativa alternativa, CAA

–        Prerequisiti della comunicazione.

–        Lo sviluppo della comunicazione nei bambini con disturbi dello spettro autistico.

–        Insegnare la comunicazione funzionale (imitazione verbale, richieste, risposte a domande, dialogo).

–        Comunicazione aumentativa alternativa (CAA).

–        Favorire lo sviluppo della comunicazione funzionale e sostenere la comunicazione aumentativa alternativa.

–        Esercitazione: Favorire le richieste dei bambini.

 

Modulo 3 – Gioco funzionale e interazione sociale

–        Il gioco nei bambini con disturbi dello spettro autistico.

–        Strategie per insegnare il gioco funzionale.

–        L’interazione sociale nei bambini a sviluppo tipico e nei bambini con autismo.

–        Come strutturare l’ambiente classe per favorire il gioco funzionale nel bambino autistico.

–        Esercitazione: Favorire l’interazione con i pari.

 

Modulo 4 – Comportamenti problema: analisi e modalità di intervento

–        La funzione comunicativa del comportamento problema: cause e conseguenze che mantengono il comportamento.

–        Gestione dei comportamenti problema in classe e strategie efficaci di intervento.

–        Insegnare comportamenti alternativi, funzionali.

–        Esercitazione: Comprendere le cause e gestire le conseguenze di un comportamento problema.

–         

Modulo 5 – Insegnamento delle autonomie e didattica speciale

–        Valutare le autonomie di base del bambino.

–        Sostenere i comportamenti di igiene personale.

–        Valutare le abilità accademiche di base (lettura, scrittura e calcolo).

–        Insegnare il pre-grafismo.

–        Sostenere programmi di lettura globale e/o sillabica.

–        Sostenere l’insegnamento delle procedure di calcolo.

–        Utilizzare la tecnologia a scuola: quali applicazioni usare e per quali bambini.

–        Fronteggiare il problema dei compiti a casa.

–        Esercitazione: Semplificare e personalizzare compiti accademici.

 

Per info scrivere a info@unabreccianelmuro.org; unabreccianelmuroformazione@gmail.com

No Comments

Post A Comment