Editoriale uno: Il nostro nuovo sito

dicembre-2018-articolo-17

Da fine novembre sarà in linea il nostro nuovo sito. È più leggibile; contiene molte più informazioni rispetto alla versione precedente; è una finestra aperta su di noi, Associazione e Cooperativa sociale, per poterci vedere all'opera.

Abbiamo riservato uno spazio esclusivo alla voce "Autismo". Sono fornite numerose informazioni: come accorgersi quando qualcosa non va; come viene effettuata una diagnosi di autismo; cosa fare e cosa non fare dopo aver ricevuto la diagnosi; si può accedere al questionario di screening M-CHAT, attualmente il più diffuso per rilevare problematiche nel bambino che possono essere riconducibili a un disturbo dello spettro autistico; c'è il rinvio ad approfondimenti, fra i quali la linea guida sul trattamento dell'autismo nell'infanzia e nell'adolescenza dell'Istituto superiore di sanità.

La voce "Chi siamo" descrive la nostra storia, breve e intensa: nel 2010 abbiamo fatto da "apripista" per il trattamento ABA in Italia, insieme a pochi altri. Diamo trasparenza alla nostra azione, pubblicando il conto consuntivo e il bilancio di missione: chi ci sostiene può vedere così come impieghiamo il denaro. Gli staff clinici dei Centri "Facciamo breccia" di Roma e di Salerno ci "mettono la faccia": compaiono le foto e i profili professionali dei principali collaboratori.

"Che cosa facciamo" descrive i servizi clinici ed educativi che proponiamo; fra gli altri: la valutazione psicodiagnostica e del profilo di sviluppo; i trattamenti ABA per bambini e adolescenti; l'atelier delle autonomie e quello degli interessi; la logopedia e la psicomotricità in ambiente ABA; interventi sulla selettività alimentare; il trattamento dei disturbi specifici dell'apprendimento; il sostegno agli interventi mediati dai genitori; il sostegno psicologico alle famiglie. Abbiamo inserito anche le nostre iniziative di inclusione - rugby e golf; laboratori di pittura, musica e teatro; scuola di scacchi - tutte offerte in solidarietà per ampliare gli interessi, valorizzare le attitudini, accrescere l'autostima dei bambini con disturbo dello spettro autistico e, d'altra parte, far superare alle famiglie il senso di solitudine e far prendere consapevolezza che ogni possibilità può essere aperta per i figli.

Una parte importante dell'attività è dedicata alla formazione: corsi RBT per tecnico comportamentale registrato; corsi per le scuole; parent training; corsi per favorire le autonomie di base e sociali; corsi per baby sitter in ambiente ABA; corsi specializzati per fronteggiare i comportamenti problema e la selettività alimentare; stage e tirocini presso i nostri due Centri.

Esibiamo i risultati della ricerca che ha sempre accompagnato la nostra azione con la duplice finalità di esporre i risultati che otteniamo e di migliorare costantemente la qualità dei trattamenti e degli interventi sulle famiglie. Abbiamo pubblicato numerosi articoli su importanti riviste internazionali fra le quali Research in Autism Spectrum Disorders, Research in Developmental Disabilities, Journal of Special Education Technology; abbiamosvolto relazioni invitate e presentato poster in occasione di importanti convegni nazionali e internazionali sull'autismo.

Infine, illustriamo i progetti, finanziati da sponsor e alimentati in parte dalle nostre risorse: i molti conclusi che ci hanno consentito di costruire diverse iniziative e di arrivare fin qui e quelli ancora in corso.

Che cosa ci distingue? Abbiamo descritto quelle che, nelle nostre intenzioni, sono le caratteristiche essenziali dell'azione che portiamo avanti: qualità; personalizzazione dei trattamenti; cura delle famiglie; inclusione sociale; solidarietà.

In home page abbiamo proposto quattro attivazioni: diventa volontario, iscriviti alla newsletter, lavora con noi, come aiutarci. I volontari sono essenziali per svolgere le iniziative solidali; ci auguriamo che le notizie che i "navigatori" troveranno sul sito li invoglino a offrirci un poco del loro tempo e della loro competenza; come pure ci auguriamo che il largo spettro di attività di Breccia spinga terapisti, supervisori, operatori del sociale a lavorare con noi. Iscrivendosi alla newsletter si potrà rimanere aggiornati su quello che facciamo e sul mondo dell'autismo. Infine, speriamo che molti siano invogliati a sostenerci con il 5 per mille, con donazioni, con lasciti e che qualche impresa possa sponsorizzare le nostre iniziative solidali.

Collegatevi: www.unabreccianelmuro.org

Alberto Zuliani, presidente dell'Associazione di volontariato "Una breccia nel muro"

NereoBortot, presidente della Società cooperativa sociale "Una breccia nel muro - Servizi"

Covid, finché continua il temporale
Editoriale due: Caro Grillo, mio figlio Matteo è a...
Io, mia figlia e lo sport
Articoli in evidenza
Dicembre 2020
Padova. Alla base di questa storia ci sono due meravigliosi ingredienti: la passione sfrenata per lo sport e l'amore incondizionato per una figlia coinvolta nell'autismo. Sono quelli che hanno portato...
Articoli in evidenza
Dicembre 2020
"Quando è stato dichiarato il lockdown a marzo ho avuto paura di non poter continuare a perseguire quegli obiettivi e quei traguardi che mio figlio raggiungeva facendo terapia in presenza, ma poi mi è...
Articoli in evidenza
Dicembre 2020
L'attività sportiva nei disturbi dello spettro autistico ha un grande potere educativo, in quanto promuove il rispetto per l'altro e limita l'emarginazione. Diversi ricercatori si sono interessati all...

Sede di Roma

Via Giambattista Soria, 13
00168 Roma
Telefono: 06 95948586
Fax: 06 89877233
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede di Salerno

Via Picenza, snc 
84132 Salerno
Telefono: 089 2852188/06 95948586 
Fax: 089 2853377 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright

Tutti i diritti riservati ©
Una breccia nel muro
C.F. 11605511002
Privacy e Cookie Policy