I nostri ragazzi imparano il golf

Golf4Autism-lo-sport-che-unisce

Un altro passo avanti del progetto di Breccia nel muro "Con gli altri, come gli altri". Golf-Program ci ha proposto di avviare un esperimento di golf per ragazzi con sindrome dello spettro autistico. L'abbiamo prospettato ai nostri bambini con più di sei anni e abbiamo avuto una risposta molto positiva.

Due domeniche pomeriggio, la seconda il 17 settembre, maestri e giovani allievi si sono ritrovati sul campo sportivo che sta accanto alla nostra sede romana di via Soria. Mazze in plastica, bersagli, bandierine, palline (per queste prime occasioni da tennis) e tee, il piccolo cuneo di plastica che si conficca nel terreno e sul quale si appoggia la palla, a disposizione sul campo. Il golf prevede un po' di concentrazione e di coordinamento motorio. E' quindi utile per i nostri ragazzi. I tentativi di colpire la pallina, via via meglio riusciti, hanno suscitato, oltre che legittimo orgoglio negli esecutori, anche grande curiosità fra i ragazzi che sui campi vicini giocavano a pallone o si allenavano; si sono avvicinati e hanno fraternizzato. È stata un'altra occasione per creare integrazione, un valore fondamentale per Breccia. Con questo stesso intento, invitiamo i genitori a portare amici e compagni di scuola dei loro bambini e naturalmente fratelli e sorelle a tutte le attività che promuoviamo (oltre al golf: rugby, cinema, neve, fattorie didattiche e dal prossimo anno, se ci riusciamo, scacchi).

Tutti i bambini che hanno partecipato finora si sono divertiti, perché il golf, se fatto con l'attrezzatura giusta per l'età (Golf-Program l'ha messa a disposizione), è divertente. La terza domenica siamo andati su un campo vero, quello del Golf Club "Archi di Claudio" sulla via Appia nuova: un'emozione ancora più grande.

L'esperienza continuerà per molte domeniche ancora; ne racconteremo qualche altro episodio più in là.

Chi fosse interessato a partecipare o volesse chiedere informazioni può inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. 

“Dopo di noi”, famiglie sempre più sole
Il cammino con Francesco
{ "@context": "http://schema.org", "mainEntityOfPage": "https://www.unabreccianelmuro.org/news/i-nostri-ragazzi-imparano-il-golf", "@type": "BlogPosting", "headline": "I nostri ragazzi imparano il golf", "image": "https://www.unabreccianelmuro.org/images/easyblog_articles/168/b2ap3_large_Golf4Autism-lo-sport-che-unisce.jpg", "editor": "Emanuele Patrizi", "genre": "Settembre 2017", "wordcount": "367", "publisher": { "@type": "Organization", "name": "una breccia nel muro", "logo": {"@type":"ImageObject","url":"https:\/\/www.unabreccianelmuro.org\/media\/com_easyblog\/images\/schema\/logo.png","width":60,"height":60} }, "datePublished": "2021-06-24", "dateCreated": "2021-06-24", "dateModified": "2021-06-24", "description": "Una breccia nel muro", "articleBody": "<div class="ebd-block " data-type="text" ><p>Un altro passo avanti del progetto di Breccia nel muro "Con gli altri, come gli altri". Golf-Program ci ha proposto di avviare un esperimento di golf per ragazzi con sindrome dello spettro autistico. L'abbiamo prospettato ai nostri bambini con più di sei anni e abbiamo avuto una risposta molto positiva.</p><p>Due domeniche pomeriggio, la seconda il 17 settembre, maestri e giovani allievi si sono ritrovati sul campo sportivo che sta accanto alla nostra sede romana di via Soria. Mazze in plastica, bersagli, bandierine, palline (per queste prime occasioni da tennis) e <i data-redactor-tag="i">tee</i>, il piccolo cuneo di plastica che si conficca nel terreno e sul quale si appoggia la palla, a disposizione sul campo. Il golf prevede un po' di concentrazione e di coordinamento motorio. E' quindi utile per i nostri ragazzi. I tentativi di colpire la pallina, via via meglio riusciti, hanno suscitato, oltre che legittimo orgoglio negli esecutori, anche grande curiosità fra i ragazzi che sui campi vicini giocavano a pallone o si allenavano; si sono avvicinati e hanno fraternizzato. È stata un'altra occasione per creare integrazione, un valore fondamentale per Breccia. Con questo stesso intento, invitiamo i genitori a portare amici e compagni di scuola dei loro bambini e naturalmente fratelli e sorelle a tutte le attività che promuoviamo (oltre al golf: rugby, cinema, neve, fattorie didattiche e dal prossimo anno, se ci riusciamo, scacchi). </p><p>Tutti i bambini che hanno partecipato finora si sono divertiti, perché il golf, se fatto con l'attrezzatura giusta per l'età (Golf-Program l'ha messa a disposizione), è divertente. La terza domenica siamo andati su un campo vero, quello del Golf Club "Archi di Claudio" sulla via Appia nuova: un'emozione ancora più grande. </p><p>L'esperienza continuerà per molte domeniche ancora; ne racconteremo qualche altro episodio più in là.</p><p><span>Chi fosse interessato a partecipare o volesse chiedere informazioni può inviare una mail a </span><a href="mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." style="font-family: inherit; font-size: inherit; text-align: inherit;">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.</a><span>.</span>&nbsp;</p></div>", "author": { "@type": "Person", "name": "Emanuele Patrizi", "image": "https://www.unabreccianelmuro.org/components/com_easyblog/assets/images/default_blogger.png" } }