I venti migliori film sul tema

I venti migliori film sul tema I venti migliori film sul tema

I migliori film sull'autismo e sulla Sindrome di Asperger: da Rain Man a Tutto il mio folle amore, da A proposito di Luke a Forrest Gump, la lista dei più belli visti al cinema, tratti dai libri e da storie vere. Sicuramente uno dei primi film che ci viene in mente pensando all'autismo è Rain Man ma esistono numerose altre pellicole che affrontano l'argomento in maniera più o meno approfondita.

Sappiamo realmente di cosa stiamo parlando quando parliamo di autismo o di Sindrome di Asperger? La maggior parte delle volte no, o almeno, non esattamente. L'autismo è una condizione molto complessa, per la quale le persone hanno difficoltà a integrarsi nella società o a instaurare rapporti interpersonali. La sua complessità sta, anche, nel presentarsi con diversi livelli di gravità; si parla, infatti, di spettro autistico, nel quale rientra anche la Sindrome di Asperger.

Negli ultimi anni la medicina ha fatto incredibili passi avanti per quanto riguarda la ricerca e la diagnosi precoce di questa sindrome; così, il cinema, si è adeguato alle nuove scoperte a riguardo trattando l'argomento con maggior consapevolezza e, perché no, anche leggerezza. Leggerezza, ovviamente, non intesa come superficialità ma come sdramatizzazione; perché oggi, il tema dell'autismo, passa anche attraverso la commedia e la comicità. Sicuramente uno dei primi film che ci viene in mente pensando all'autismo è Rain Man ma esistono numerose altre pellicole che affrontano l'argomento in maniera più o meno approfondita. E la visione di queste ha come obiettivo quello di sensibilizzare il pubblico riguardo a una così delicata e poco conosciuta tematica. Per questo, abbiamo deciso di stilare una lista dei 20 migliori film sull'autismo, da quelli più conosciuti alle piccole perle da vedere che magari vi sono sfuggite.

1. TIM - UN UOMO DA ODIARE (1979)

Iniziamo la nostra lista dei più bei film sull'autismo con un titolo che potrebbe essere sfuggito ai più. Tratto dall'omonimo romanzo di Colleen McCullogh, Tim - Un uomo da odiare è una produzione australiana del 1979 nonché una delle prime pellicole con Mel Gibson. Mel Gibson veste i panni di Tim, un bel giovane affetto da una leggera forma di autismo, della cui fiducia verso il prossimo molti tendono ad approfittarsi. Questo finché una donna americana, la signorina Mary Horton (Piper Laurie), non lo assume come giardiniere e inizia a invaghirsi di lui, destabilizzata dal suo aspetto aitante in contrasto con l'attitudine da adolescente.

2. IL RAGAZZO CHE SAPEVA VOLARE (1986)

Il ragazzo che sapeva volare è un film del 1986 per la regia di Nick Castle. Eric Gibb (Jay Underwood) è un adolescente orfano affetto da autismo non verbale che ama trascorrere gran parte del tempo seduto sul davanzale della finestra, immaginando di essere un uccello. Un giorno, Eric salva la vicina di casa e coetanea Milly (Lucy Deakins) da una caduta fatale; i due, così, iniziano a sviluppare un rapporto speciale fatto di pazienza e comprensione reciproca. Una pellicola interessante per esplorare le modalità in cui i soggetti autistici riescono a comunicare con il mondo circostante.

3. RAIN MAN (1988)

Impossibile non pensare a Rain Man quando si parla di film sul tema dell'autismo e della Sindrome di Asperger. Pellicola datata 1988 e diretta da Barry Levinson, Rain Man racconta la storia di due fratelli che scoprono dell'esistenza l'uno dell'altro solo alla morte del padre; uno dei due, però, Raymond (Dustin Hoffman, vincitore dell'Oscar per questo ruolo), è un uomo affetto da autismo nonché unico erede del patrimonio familiare. Venuto a conoscenza di questa cosa, Charlie (Tom Cruise) decide di prelevare il fratello dalla clinica in cui è ricoverato nella speranza di diventarne il tutore e poter gestire, così, l'intero capitale. Un film che ha la capacità di trattare con estrema delicatezza una tematica tanto complessa, fatta di mille sfaccettature e difficoltà.

4. BUON COMPLEANNO MR. GRAPE (1993)

Pellicola che ha ufficialmente lanciato la carriera di Leonardo DiCaprio, Buon Compleanno Mr. Grape è un film del 1993 di Lasse Hallström che vede l'attore statunitense nei panni di Arnie, un adolescente autistico con serie difficoltà nell'integrazione sociale. Orfano di padre e con una madre incapace di badare ai figli, l'unico a prendersi cura di Arnie è il fratello maggiore Gilbert (Johnny Depp). Un film che evidenzia quanto sia importante offrire supporto e sostegno tanto alle persone affette da autismo quanto alle loro famiglie.

5. FORREST GUMP (1994)

Un eccezionale Tom Hanks nei panni di Forrest Gump, uomo con deficit cognitivo che, attraverso una serie di flashback, ripercorre trent'anni della sua esistenza seduto su una panchina. Nel film, la storia degli Stati Uniti si intreccia con la vita di Forrest, rendendolo testimone fortuito di numerosi avvenimenti importanti. Uscito nel 1994 e diretto da Robert Zemeckis, Forrest Gump dimostra come certi problemi non necessariamente limitino le persone, anzi, possano anche costituire il motore di gesta

6. UN AMORE SPECIALE (1999)

Juliette Lewis veste i panni di Carla, una ragazza con disturbo dello spettro autistico che cresce in un istituto esclusivo, al riparo dal resto del mondo. Una volta tornata a casa, Carla vorrebbe condurre una vita normale ma la madre (Diane Keaton), estremamente protettiva e sopraffatta dai sensi di colpa, non è d'accordo. Con l'aiuto dell'amore di Danny (Giovanni Ribisi), giovane affetto da un lieve deficit mentale, la ragazza riuscirà a dimostrare a tutta la sua famiglia di poter vivere in maniera assolutamente indipendente. Un amore speciale è un film del 1999 per la regia di Garry Marshall.

7. MI CHIAMO SAM (2001)

Sam Dawson (Sean Penn) è un uomo autistico costretto a crescere da solo la figlia Lucy Diamond (Dakota Fanning) in seguito all'abbandono della madre. Nonostante il sostegno di uno straordinario gruppo di amici e l'amore profondo tra padre e figlia, al compimento dei sette anni della bambina il legame tra i due viene minacciato dall'intervento dei servizi sociali che vorrebbero togliere a Sam la custodia. Ma in loro aiuto interverrà l'avvocatessa Rita Harrison (Michelle Pfeiffer). Mi chiamo Sam, pellicola del 2001 diretta da Jessie Nelson, è un film sentimentale che pone, davanti a tutte le difficoltà della vita, le ragioni del cuore.

8. CRAZY IN LOVE (2005)

Crazy in love, pellicola del 2005 diretta da Petter Næss, porta sullo schermo la vera storia d'amore di Jerry e Mary Newport, due persone con la sindrome di Asperger nonché autori del libro Mozart and the Whale: An Asperger's Love Tale. Nel film, i due vengono interpretati da Josh Hartnett e Radha Mitchell, attori che si assumono la grande responsabilità di dimostrare non solo come una relazione tra persone autistiche sia possibile ma anche quanto amore e sesso siano esperienze imprescindibili anche per chi è affetto da questa disabilità.

9. MARY AND MAX (2009)

Se state cercando un film di animazione sull'autismo, questo è quello che fa al caso vostro. Film del 2009 realizzato con la tecnica dello stop motion, Mary and Max racconta la storia di una ragazzina con problemi di integrazione che, un giorno del 1976, decide di scegliere un nome a caso dall'elenco telefonico di New York; inizia, così, a scrivere delle lettere a Max Jerry Horowitz, un 44enne con la Sindrome di Asperger, del tutto a proprio agio con la sua condizione: Non mi sento handicappato, menomato né sento di avere necessità di cure. Mi piace essere un Aspie. Sarebbe come voler cambiare il colore dei miei occhi. Tra i due, nascerà una speciale e duratura amicizia che salverà la vita di entrambi.

10. ADAM (2009)

Commedia romantica del 2009 diretta da Max Mayer, Adam ha come protagonista un geniale ingegnere elettronico appassionato di astronomia e affetto dalla Sindrome di Asperger (Hugh Dancy). Innamoratosi di un'aspirante scrittrice di libri per bambini, Beth Buchwald (Rose Byrne), i due intraprenderanno una storia d'amore, non senza difficoltà. Un film che, lasciando da parte il facile sentimentalismo, indaga il significato profondo di amare e lasciarsi amare.

11. IL MIO NOME È KHAN (2010)

Diretto dal giovane regista di Bollywood Karan Johar, Il mio nome è Khan è un film del 2010 interpretato da una delle coppie più amate del cinema indiano, Shah Rukh Khan e Kajol. Rizwan Khan è un uomo di religione musulmana con la sindrome di Asperger che viene erroneamente arrestato a Los Angeles perché sospettato di aver preso parte agli attentati terroristici dell'11 settembre. La pellicola riesce a toccare, con delicatezza ma anche grande incisività, diverse importanti tematiche come la disabilità, la religione e l'irrazionale caccia allo straniero.

12. TEMPLE GRANDIN - UNA DONNA STRAORDINARIA (2010)

Tratto dalla storia vera di Temple Grandin, oggi stimata psicologa e zoologa ma, un tempo, bambina affetta da autismo e mutismo selettivo, Temple Grandin - Una donna straordinaria è una pellicola del 2010 per la regia di Mick Jackson. La narrazione percorre la vita della donna (interpretata da Claire Danes) e di come ha trasformato il suo sistema particolare di percepire il mondo in un modo per comprendere appieno le esigenze degli animali d'allevamento e rivoluzionare, così, l'industria del bestiame.

13. MOLTO FORTE, INCREDIBILMENTE VICINO (2011)

Convinto che il padre (Tom Hanks), morto durante l'attentato terroristico del World Trade Center, gli abbia lasciato un ultimo messaggio nascosto da qualche parte nella città di New York, Oskar Schell (Thomas Horn) intraprende un'avventurosa caccia al tesoro che lo aiuterà a superare molti dei suoi limiti; il bambino, infatti, ha la Sindrome di Asperger. Molto forte, incredibilmente vicino, tratto dall'omonimo romanzo di Jonathan Safran Foer, è un lungometraggio del 2011 di Stephen Daldry che mantiene tutte le caratteristiche di un film di formazione, gioie e dolori

14. PULCE NON C'È (2012)

In questo film del 2012, Giuseppe Bonito porta sullo schermo la storia toccante del rapporto fra la tredicenne Giovanna (Francesca Di Benedetto) e la sorellina autistica di otto anni, Margherita (Ludovica Falda) ma per tutti Pulce, prelevata dagli assistenti sociali a causa delle pesanti accuse che gravano sul padre Gualtiero (Pippo Delbono). Pulce non c'è è un film sull'autismo basato su una storia vera, raccontata con pudore e sensibilità attraverso gli occhi innocenti della sorella maggiore Giovanna, in un alternarsi di momenti presenti, pensieri e flashback.

15. A PROPOSITO DI LUKE - THE STORY OF LUKE (2012)

Alla morte della nonna, Luke (Lou Taylor Pucci), 25enne che soffre di disturbi dello Spettro autistico, è costretto a trasferirsi dagli zii Paul (Cary Elwes) e Cindy (Kristin Bauer); da sempre abituato a vivere protetto e al riparo dal mondo, il ragazzo decide di iniziare a farsi strada da solo, trovando un lavoro e magari una fidanzata. Per la realizzazione del film A proposito di Luke (2012), il regista Alonso Mayo ha affermato di essersi ispirato alle persone con disturbi di sviluppo iscritti alla scuola gestita dalla madre: tutti volevano una vita indipendente, un lavoro e trovare l'amore.

16. LIFE, ANIMATED (2016)

Life, Animated è un documentario del 2016 sull'autismo firmato da Roger Ross Williams e basato sull'omonimo libro del 2014 di Ron Suskind. La narrazione segue le vicende del giovane Owen Suskind, ragazzo affetto da una forma di autismo, che, nonostante le difficoltà, riesce a compiere un complicato percorso di crescita aiutato

17. IL FARO DELLE ORCHE (2016)

Il faro delle orche è un film drammatico spagnolo del 2016 che racconta la vera storia di amore e coraggio di una madre, disposta a tutto per aiutare il figlio autistico. Tristan, bambino affetto da un disturbo dello Spettro autistico, non comunica, non si relaziona con il mondo esterno e non prova empatia; l'unico suo interesse sembra diretto verso un documentario sulle orche assassine girato in Patagonia dal National Geographic. La madre Lola (Maribel Verdú) decide, così, di viaggiare dalla Spagna alla regione più fredda dell'America Latina per incontrare Beto (Joaquín Furriel), guardiano della riserva naturale nonché amico delle orche.

18. TUTTO CIÒ CHE VOGLIO - PLEASE STAND BY (2017)

Wendy (Dakota Fanning) è una talentuosa giovane affetta da autismo che, a causa della morte della madre, vive in una casa famiglia a San Francisco. La sua grande passione è Star Trek e, quando la Paramount indice un concorso per sceneggiatori proprio sulla serie tv di fantascienza, la ragazza intraprende un viaggio in solitaria per riuscire a consegnare in tempo il suo lavoro di 400 pagine. Tutto ciò che voglio, pellicola del 2017 diretta da Ben Lewin, rappresenta un'avventura attraverso gli occhi di Wendy, uno sguardo sulla realtà completamente nuovo rispetto a quello a cui siamo abituati.

19. QUANTO BASTA (2018)

Arturo (Vinicio Marchioni), chef stellato dal temperamento collerico, finisce ai servizi sociali per lesioni aggravate. La pena: insegnare a cucinare a un gruppo di ragazzi affetti da autismo e supervisionati dalla psicologa Anna (Valeria Solarino). Nel mucchio spicca Guido (Luigi Fedele), giovane talentuoso che chiederà ad Arturo di fargli da tutor in un concorso culinario. Quanto basta è una comedy-drama italiana del 2018 firmata dal regista Francesco Falaschi che, con estrema leggerezza, ha la capacità di parlare di neurodiversità.

20. TUTTO IL MIO FOLLE AMORE (2019)

Liberamente ispirato al romanzo Se ti abbraccio non avere paura di Fulvio Ervas, Tutto il mio folle amore (2019) di Gabriele Salvatores racconta la storia di Vincent (Giulio Pranno), ragazzo autistico che, dopo aver incontrato casualmente il padre naturale Willy (Claudio Santamaria), decide di nascondersi all'interno del pick-up di quest'ultimo diretto in Slovenia. Una volta scoperto il clandestino e dopo aver rassicurato la madre Elena (Valeria Golino), padre e figlio inizieranno a conoscersi percorrendo insieme le tappe della tournée musicale di Willy.

Sofia Biagini

Movieplayer.it

La faccia meno nota del design
Golf4Autism, corso per istruttori a Milano
Cosa resta del nostro Capodanno
Marzo 2020
Articoli in evidenza
Nel novembre scorso con altre dieci famiglie con figli autistici, come mio figlio Matteo, avevamo deciso di trascorrere insieme il Capodanno per regalarci un'occasione per stare tutti assieme. Qualche...
Principali
Homepage
Articoli in evidenza
Una breccia nel muro ha avviato un servizio di consulenza a distanza impostando programmi di mantenimento e generalizzazione. I genitori saranno guidati dai terapisti in ogni parte del processo...
Marzo 2020
Articoli in evidenza
 Un vasto studio internazionale ha permesso l'identificazione di 102 geni correlati al rischio di sviluppare disturbi dello spettro autistico. Un passo importante per lo sviluppo di nuove terapie...

Sede di Roma

Via Giambattista Soria, 13
00168 Roma
Telefono: 06 95948586
Fax: 06 89877233
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede di Salerno

Via Picenza, snc 
84132 Salerno
Telefono: 089 2852188/06 95948586 
Fax: 089 2853377 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright

Tutti i diritti riservati ©
Una breccia nel muro
C.F. 11605511002
Privacy e Cookie Policy