Intervento ABA per bambini fra 18 mesi e 6 anni di età

Vengono presi in esame la documentazione clinica in possesso della famiglia e gli esiti della valutazione psicodiagnostica effettuata tramite test quali ADOS, ADI-R, CAR e relativi al profilo di sviluppo, quest’ultima effettuata presso i Centri “Facciamo breccia” mediante strumenti quali ABLLS-R, VB-MAPP, EFL, AFLS, VINELAND – Adaptive Behavior Scales (VABS). Gli stessi vengono utilizzati successivamente per monitorare l’evoluzione dell’apprendimento del bambino.

L’intervento educativo si ispira essenzialmente all’ABA-VB (Applied Behavior Analysis e Verbal Behavior); è progettato e realizzato in accordo con la famiglia, rispettando le caratteristiche e le potenzialità del bambino; è svolto in rapporto uno a uno fra bambino e terapista sotto la supervisione di personale specializzato.

Vengono delineati obiettivi specifici e strategie personalizzate per promuovere lo sviluppo cognitivo, motorio, del linguaggio, delle abilità sociali e delle autonomie personali. Nelle play room vengono stimolate competenze di gioco, di interazione sociale e di comunicazione. Viene favorita la partecipazione ad attività esterne – sportive, laboratoriali e sociali – per valorizzare competenze, accrescere l’autostima e stimolare l’interazione con i pari.

La famiglia si configura come attore importante per il conseguimento degli obiettivi abilitativi del bambino ed è inclusa nel trattamento e quindi nella realizzazione del progetto terapeutico. Per questo è destinataria di un’azione formativa specifica, svolge attività di training presso i Centri, essendo presente e partecipando attivamente a sessioni di terapia individuale, viene accompagnata nel percorso di trattamento da svolgere presso la propria abitazione. Il supervisore di riferimento partecipa, su invito della famiglia e della scuola frequentata dal bambino, al gruppo di lavoro sull’handicap, GLH. Se possibile, gli insegnanti accademici e di sostegno sono coinvolti nel percorso terapeutico. L’intento è quello di creare una rete fra coloro che operano intorno al bambino per garantire la coerenza degli interventi in suo favore e massimizzarne l’efficacia. Tutte le attività cliniche ed educative svolte esternamente ai Centri “Facciamo breccia” dai genitori, tutor e insegnanti possono essere supervisionate.

31. aba 0-6